Elezioni regionali: 5-2 amaro per Renzi e il centrosinistra

 

Vola l'astensionismo: ha votato il 53,9% degli elettori

renzi-matteo3Un risultato di 5-2, se pronosticato alla vigilia, sarebbe suonato positivo per il Pd e per la maggioranza di governo. Ma dalle urne emerge più di un segnale negativo per il premier Matteo Renzi e i suoi.

Il primo è l'affermazione di Giovanni Toti, esponente di spicco di Forza Italia, in Liguria, regione che passa così al centrodestra. Toti ottiene il 34,6 per cento, la democrat Raffaella Paita si ferma al 27,9 per cento. A fare la differenza, almeno in parte, il buon risultato ottenuto dal candidato alla sinistra di Paita, Luca Pastorino, sostenuto dagli ex Pd Cofferati e Civati, che raggiunge il 9,6 per cento sottraendo voti decisivi a Paita.

In un'altra regione in bilico, la Campania, Vincenzo De Luca vince di misura sul governatore uscente Stefano Caldoro, ma apre comunque un problema per Renzi, visto che l'ex sindaco di Salerno dovrà fare i conti con la decadenza che la legge Severino potrebbe infliggergli.

L'altra sconfitta - in questo caso prevedibile - per per il Pd è quella in Veneto, ma a preoccupare i democrat sono le dimensioni: il leghista Luca Zaia si conferma governatore sfondando il muro del 50 per cento, Alessandra Moretti incassa solo il 22,9.

Il Pd si conferma ma a fatica in Umbria con Catiuscia Marini, mentre vince agevolmente, in tutti e tre i casi andando oltre il 40 per cento, in Toscana, Umbria e Puglia: Enrico Rossi ottiene il secondo mandato, Luca Ceriscioli e Michele Emiliano diventano governatori al primo colpo.

Buono risultati per le forze di opposizione in grado di rappresentare più efficacemente la protesta contro il governo: al di là di Zaia, la Lega di Matteo Salvini vede crescere il proprio peso, come pure fa il Movimento 5 Stelle, che sfoggia una prestazione particolarmente  brillante in Liguria con Alice Salvatore (24,8 per cento) e in Campania con Valeria Ciarambino (oltre il 18 per cento).

L'astensione viaggia su livelli record: nella media alle Regionali ha votato il 53,9 per cento degli aventi diritto.

 

Clara Rossi

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it