Valle d'Aosta, via libera all'ingresso del Partito Democratico in maggioranza in Regione

 

Al partito andrà l'assessorato alle Attività produttive - Rimpasto di giunta mercoledì 15

Consiglio-valleelezioniAOSTA. Sono serviti tanti giorni di trattative, incontri e discussioni, ma alla fine l'accordo per l'allargamento della maggioranza in Consiglio regionale è stato raggiunto e l'annunciato rimpasto di giunta avverrà come stabilito nella riunione dell'assemblea convocata mercoledì e giovedì.

Con il Partito Democratico che dall'opposizione si sposta al fianco di Union Valdôtaine e Stella Alpina nell'esecutivo regionale, quest'ultimo movimento cederà al nuovo partner di governo l'assessorato alle Attività produttive, Energia e Politiche del lavoro guidato finora da Pierluigi Marquis. A lui dovrebbe subentrare Raimondo Donzel, capogruppo del PD-Sinistra VdA.

Stella Alpina manterrà la presidenza del Consiglio regionale in quanto il dimissionario Marco Viérin sarà ricandidato e questa volta, al contrario delle precedenti due, è facile prevedere che la maggioranza supererà indenne l'elezione. Ora può contare su 21 voti contro i 14 delle opposizioni pertanto uno o due franchi tiratori non potranno incidere sul risultato finale.

La trattativa sull'ingresso del PD non si è però fermata al Consiglio Valle. Una parte dell'accordo tra UV e Stella Alpina infatti riguarderebbe il rinnovo dei vertici di Finaosta, con Massimo Leveque che potrebbe diventarne il prossimo presidente.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it