REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Stop ai finanziamenti alle bande musicali, il senatore Lanièce: "fatto inaccettabile"

 

Chiesti chiarimenti al Ministro Franceschini per l'esclusione di cori e bande dal Fus 2015-2017

Banda1AOSTA. "Il Governo chiarisca il perché della presunta esclusione dei cori e delle bande musicali dai finanziamenti FUS per il triennio 2015- 2017. Qualora ciò fosse vero richiediamo uno stanziamento economico per colmare il mancato contributo". Lo chiedono i senatori del Gruppo per le Autonomie Albert Lanièce e Franco Panizza in una interrogazione urgente rivolta al Ministro per la cultura Franceschini.

"ANBIMA (Associazione Bande Musicali Italiane Autonome, ndr) e FENIARCO (Federazione Nazionale Italiana Associazioni Regionali Corali, ndr) vantano nel nostro Paese una lunga storia ed una prestigiosa tradizione che raccoglie numerose realtà musicali attive in tutti i territori", sottolineano i due parlamentari. "L'esclusione dai contributi sarebbe davvero inaccettabile: dopo i tanti riconoscimenti avuti negli anni e dopo tutto il prezioso lavoro svolto per decenni, sia dai nostri cori che dalle bande musicali con le rispettive organizzazioni federative, non si può in alcun modo mortificare una realtà che da sempre svolge una preziosa azione di promozione culturale e sociale".

"Qualora venisse confermata la veridicità di questa notizia, sarebbe un fatto piuttosto grave al quale bisognerebbe riparare trovando altri finanziamenti, considerata l'importanza delle due federazioni", concludono i senatori.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it