REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Il Consiglio Valle boccia la proposta di rivedere la legge elettorale regionale

 

L'Uvp annuncia una proposta di legge sull'argomento

AOSTA. Con 12 voti favorevoli e 22 astensioni (maggioranza e M5s), ieri il Consiglio regionale ha respinto una mozione di Uvp e Alpe per rivedere la legge elettorale regionale e in particolare la questione delle alleanze preventive.

Il testo è nato dal passaggio in maggioranza del Pd-Svda. «A nostro parere la legge regionale n. 22/2007 è stata di fatto disattesa da questo cambio di alleanze politiche - ha detto Laurent Viérin (Uvp) -. Vogliamo aprire un dibattito sul sistema elettorale vigente, che noi condividiamo, ma che deve essere aggiustata delle parti in cui non ha funzionato».

La mozione non ha convinto il M5s («non riusciamo a capire la direzione che si vuole intraprendere» ha detto il capogruppo Ferrero) né è stata condivisa dalla maggioranza. «Questa sollecitazione non raccolta verrà riproposta attraverso proposte di legge, magari coinvolgendo anche i cittadini» ha quindi annunciato Viérin.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it