Conapo: "i vigili del fuoco valdostani inspiegabilmente sminuiti"

 

Contrarietà del sindacato alla creazione del Dipartimento regionale di protezione civile e dei vigili del fuoco

vigili-fuocoscAOSTA. "Stupore e contrarietà" del Conapo per la creazione del nuovo Dipartimento regionale della protezione civile e dei vigili del fuoco, varato oggi dall'esecutivo valdostano.

Il sindacato autonomo spiega di non condividere la novità per tre principali motivi, tra cui il fatto che il Corpo dei pompieri "sarà a tutti gli effetti sott'ordinato al Capo della Protezione civile, fatto per noi inaccettabile e che sarà indiscutibilmente motivo di tensione, incomprensioni e confusione" e che pertanto tutti i vigili del fuoco sono stati "inspiegabilmente sminuiti".

"Per rendere un servizio più efficace, organizzato e funzionale - dice il Conapo - l'Amministrazione regionale dovrebbe creare un "Comparto Sicurezza/soccorso valdostano" comprendente il Corpo valdostano dei vigili del fuoco, il Corpo forestale della Valle d'Aosta e la protezione civile, posti sullo stesso piano gerarchico e con un vertice non "tecnico" in grado di garantire un coordinamento imparziale tra le tre strutture".

La principale preoccupazione per il sindacato è che l'organizzazione sia "il preludio ad un cammino volto alla sparizione" del Corpo valdostano dei vigili del fuoco "attraverso un suo totale asservimento alla protezione civile". In questo caso il Copano "è pronto ad intraprendere tutte le azioni necessarie ad evitare che ciò avvenga".

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it