Tagli al bilancio, Savt: sanità, scuola e lavoro restano le priorità

 

Il sindacato preoccupato per le ricadute su welfare e occupazione

Savt-sede1x300AOSTA. Il Savt esprime "preoccupazione per le ventilate, ma purtroppo certe, nuove riduzioni del bilancio regionale 2016 che avranno pesanti ricadute sul mantenimento del welfare valdostano e sulla tenuta occupazionale generale".

Al governo regionale il sindacato valdostano chiede "una condivisione sugli indirizzi generali della spesa pubblica, constatando la necessità di individuare gli obiettivi primari di investimento, che restano la difesa del settore socio-sanitario, il mantenimento dell'impianto scolastico regionale, l'incremento dell'occupazione e la difesa del territorio, al fine di assicurare uno sviluppo duraturo e sostenibile alla nostra regione".

Il Savt pone anche l'accetto sulla "importanza della proposta di legge regionale sulle Misure di inclusione attiva e di sostegno al reddito" e sottolinea la "necessità che le misure economiche di aiuto previste siano adeguatamente sostenute da impegni di spesa, coerenti con gli indirizzi di sostegno sociale ed economici proposti".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it