Bilancio, Cgil Valle d'Aosta: "mortificati i rapporti tra governo regionale e parti sociali"

 

Il sindacato critica il percorso di condivisione dei contenuti del bilancio

cgil-vdax200AOSTA. Netta presa di posizione da parte della Cgil della Valle d'Aosta a proposito del metodi di condivisione del bilancio regionale. In una nota il sindacato critica fortemente sia la scelta della Giunta di anticipare i contenuti del documento in conferenza stampa, lo scorso venerdì, sia l'aver inviato ieri in II Commissione il testo del bilancio. In questo modo, accusa Cgil Vda, si "mortifica fortemente i rapporti tra il governo regionale e le parti sociali che a più riprese hanno rivendicato l'esigenza di un dialogo costruttivo, aperto e trasparente".

"Il Governo Regionale - dice il segretario generale Domenico Falcomatà - non può assumere decisioni che andranno ad incidere negativamente sul tessuto sociale ed economico della Valle d'Aosta senza coinvolgere compiutamente tutti i soggetti che a vario titolo rappresentano una parte importante della società valdostana".

A proposito del bilancio, Falcomatà sottolinea di non vedere "un progetto, quantomeno a medio termine, che permetta di risollevare l'economia regionale. Si continua ad andare avanti con provvedimenti parziali, tamponando di volta in volta situazioni di contingente difficoltà".

La Cgil della Valle d'Aosta "valuterà con estrema attenzione le negative ricadute sul piano sociale delle scelte operate dalla Giunta e contenute nella sua legge di Bilancio e agirà di conseguenza".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it