Microprestiti alle imprese in difficoltà, domande in Finaosta dal 1° febbraio

 

A disposizione 3,5 milioni di euro. Introdotte semplificazioni e procedure più snelle

Finaosta-sedeAOSTA. E' stato approvato oggi dalla giunta regionale il nuovo bando Microprestito, già noto come Microcredito, destinato alle imprese della Valle d'Aosta di piccole e medie dimensioni. Questa nuova edizione dell'iniziativa, discussa durante l'ultima riunione del Consiglio regionale, permette alle imprese che hanno difficoltà di accedere al credito di ottenere prestiti fino a 25.000 euro a tasso zero. Prenderà avvio a 1° febbraio ed è finanziata con un fondo di 3,5 milioni di euro complessivi.

Rispetto al precedente, questo nuovo bando contiene alcuni correttivi pensati per migliorare sia l'appetibilità sia la fruibilità dei contributi che sono rivolti alle imprese che hanno difficoltà di accesso al credito. "In particolare - precisa l'assesorato regionale delle Attività produttive - si è provveduto ad effettuare uno sforzo di semplificazione e di sburocratizzazione delle procedure, eliminando numerosi passaggi burocratici non indispensabili che avevano irrigidito notevolmente il passato bando, prevedendo la presentazione delle istanze direttamente a Finaosta S.p.A., soggetto cui è demandata anche l'erogazione degli interventi disposti dalla Struttura regionale competente". Sono stati modificati anche gli aspetti riferiti ai parametri a cui le imprese devono rispondere per aver accesso al microprestito.

"Si tratta - dice l'assessore Raimondo Donzel - di un prestito fondamentale per sostenere gli artigiani, i commercianti e le piccole imprese, che può aiutarli ad agganciare la ripresa economica contribuendo allo sviluppo complessivo dell'economia valdostana".

Gli interessati potranno prenotare la domanda di finanziamento alla Finaosta a partire dal 1° febbraio utilizzando gli appositi moduli reperibili on line (sul sito della finanzaria regionale e della Regione) per evitare code agli sportelli. L'appuntamento per la compilazione della domanda seguirà l'ordine cronologico delle prenotazioni.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it