Viticoltura, proposta di legge Uvp per recuperare i vigneti storici della Valle d'Aosta

 

Obiettivi: "sviluppare la viticoltura e creare occupazione"

AOSTA. Il gruppo dell'Union Valdôtaine Progressiste ha annunciato di voler depositare in Consiglio Valle una proposta di legge finalizzata al recupero di vigneti terrazzati nelle zone storicamente vocate e di particolare pregio. "L'obiettivo di questa proposta di legge è duplice - spiega l'Uvp -. Da un lato sviluppare la viticoltura, che sta recedendo in superficie, e la sua produzione, dall'altro creare occupazione incentivando la coltivazione di vigneti in zone vocate, particolarmente nelle aree terrazzate, oggi in abbandono, ma storicamente di pregio, come si evince dai censimenti storici sulle viti e sui vini della Valle d'Aosta".

L'iniziativa dell'Uvp propone di utilizzare fondi europei del Programma di sviluppo rurale per sostenere il periodo di mancata produzione. "L'esempio da cui trarre spunto - afferma il consigliere Vincenzo Grosjean – è il primo vigneto dell'Enfer d'Arvier, impiantato nel 1975, che a 40 anni di distanza dà lavoro a due unità di personale più l’indotto che ne deriva in termini di lavoratori stagionali".

Secondo i consiglieri regionali del movimento questo tipo di intervento potrebbe essere ripetuto anche per altri tipi settori dell'agricoltura.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it