Gerandin (Uvp): "conseguenze nefaste da appalto per i servizi di pulizia della Regione"

Tutti i sette lotti aggiudicati a ditte fuori Valle grazie a forti ribassi

AOSTA. Gli appalti del servizio di pulizia dell'Amministrazione regionale ha avuto un esito "sconfortante", con tutti i lotti affidati a ditte non valdostane grazie a pesanti ribassi che hanno conseguenze sugli stipendi dei dipendenti. Lo afferma il consigliere dell'Uvp Elso Gerandin che oggi in Consiglio regionale ha illustrato una interpellanza sul tema.

Secondo Gerandin l'appalto, con i suoi sette lotti, «è stato caratterizzato da una serie di errori macroscopici che hanno comportato conseguenze nefaste: per il bilancio della Regione, con tutte le perdite (in primis l'IVA) per il fatto che le imprese aggiudicatarie non sono valdostane; per i lavoratori, che non hanno tutele, devono svolgere lo stesso servizio di prima con una riduzione di orario e di stipendio.»

Il consigliere dell'Uvp in particolare punta il dito contro i ribassi del 44 per cento e contro il fatto che «a causa di requisiti stringenti, ha potuto partecipare una sola ditta valdostana, peraltro dovendo ricorrere alla creazione di un raggruppamento temporaneo di imprese con ditte di fuori Valle».

«La nostra Regione deve essere in grado di tutelare questo importante servizio, così come le imprese locali» aggiunge il consigliere di opposizione invitando la Regione ad effettuare «verifiche periodiche affinché siano assicurati i diritti dei lavoratori».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it