Strage Orlando, Rollandin: un atto terribile che colpisce i diritti umani

 

Cordoglio anche dal presidente del Consiglio Valle Rosset e dal sindaco di Aosta Centoz

strage-orlandoAOSTA. "Desidero esprimere, anche a nome del Governo regionale, la più ferma condanna per il grave atto di terrorismo che ha interessato, la notte scorsa, gli Stati Uniti". Così il presidente della Regione, Augusto Rollandin, in una nota diffusa nel tardo pomeriggio di ieri sulla strage avvenuta in un locale frequentato da omosessuali a Orlando, in Florida, in cui sono morte 49 persone. Si tratta di un "atto terribile - afferma Rollandin -, che colpisce un luogo simbolo della comunità gay americana, aggiungendo un significato ancora più insopportabile all'attentato terroristico, perché sono stati colpiti in modo efferato i diritti umani. La nostra società fonda le sue radici sulla tolleranza e sulla solidarietà, e le nostre voci di condanna si devono levare forti e chiare per affermare che questa visione del mondo non ci appartiene".

Anche il presidente del Consiglio Regionale, Andrea Rosset, è intervenuto sulla strage. "La follia e l'intolleranza hanno colpito ancora, percuotendo un paese che è terra di diritti civili e di libertà fondamentali. Un gesto omofobo di efferata violenza che mina i valori e la dignità umana. Alle famiglie delle vittime, ai feriti e alla nazione americana vanno la nostra solidarietà e la nostra vicinanza".

Il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, ha espresso "la nostra vicinanza alle famiglie delle vittime di questa strage che lascia tutti senza parole. La difesa dei diritti e delle libertà individuali rimangono un impegno di tutti, della politica e della società civile, e atti come quello di Orlando non colpiscono in realtà una comunità e un Paese ma il diritto alla libera espressione di ognuno".

 

C.R.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it