Formazione professionale, Certan (Alpe): Valle d'Aosta è in forte ritardo

 

"Alternanza scuola-lavoro e formazione sono punto centrale per lo sviluppo socio-culturale dei giovani"

AOSTA. L'attivazione dal settembre 2016, nella sede dell'ex Panorama di Châtillon, di due classi di operatori sociali e dal 2017 di nuovi corsi per la formazione turistica è "meglio di niente, ma ciò non toglie che nella nostra regione sinora sia stato fatto poco". Lo afferma in una nota Chantal Certan, consigliera regionale di Alpe, a proposito dell'istruzione e formazione professionale in Valle d'Aosta.

La nostra regione "è in grave ritardo. Bisogna assolutamente potenziare questo segmento per la crescita dei nostri giovani" ha spiegato Certan commentando anche la risposta ad una interpellanza discussa questa settimana in Consiglio regionale da parte dell'assessore alle Attività produttive e politiche del lavoro.

"L'alternanza scuola-lavoro e la formazione professionale sono un punto centrale per uno sviluppo socio-culturale armonico delle nuove generazioni, perché mai come in questo momento è necessario avere delle specializzazioni nei vari settori" aggiunge la consigliera di Alpe. "Sarà necessario scegliere accuratamente gli indirizzi dei corsi, per evitare di sovrapporsi e danneggiare quanto con competenza e costanza costruito e portato avanti dall'IPR, dallo IAR, dall'IPRA e dal Don Bosco. Bisognerà potenziare e differenziare l'offerta formativa, prevedendo anche convenzioni con Istituti professionali che in Italia, e nel resto d'Europa, sono già meglio strutturati" conclude.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it