Ciclismo, la Morgex - Colle San Carlo entra nel circuito del Campionato della montagna

Una gara dura, impegnativa e, per il fascino e la storia del percorso, appetibile dagli stradisti amatoriali

 

A una sola settimana dall'esclusione (per mancanza di autorizzazioni) dell'Aosta - Gran San Bernardo dal Campionato regionale Fci della Montagna, il lavoro del Comitato Fci della Valle d'Aosta ha fatto si che la gara potrà essere recuperata: il 25 settembre andrà in scena la Morgex - Colle San Carlo, altra gara dura, impegnativa e, per il fascino e la storia del percorso, per certo molto attesa e appetibile dagli stradisti amatoriali.

Partenza da Morgex, a 923 metri sul livello del mare, e salita al Colle San Carlo (1963), 10,6 km e 1030 metri di dislivello, con pendenza media del 10% - e picchi al 15% -, dovendo superare ben ventitré tornanti. Il record di salita, nei "Pro", è ancora saldamente sui pedali di Ivan Basso (in maglia rosa) e Leonardo Piepoli, nel Giro d'Italia del 2006 (Alessandria – La Thuile), tappa vinta dal secondo: in una giornata da tregenda, sotto la pioggia e temperature rigidissime, i due impiegarono 33'53”. La Corsa rosa transitò anche nel maggio 2019 - Saint-Vincent-Courmayeur -, che vide l'ecuadoriano Richard Carapaz coprire l'ascesa in 36'02”, ma capace di andare a vincere e a indossare la maglia rosa sul traguardo ai piedi del Monte Bianco.

Alla Morgex - Colle San Carlo potranno partecipare tutti, anche i non tesserati (necessario il certificato medico agonistico e la sottoscrizione della tessera giornaliera) e, al termine della gara, oltre al podio di giornata, ci sarà la vestizione della maglia rossonera dei nuovi campioni valdostani Fci della Montagna Amatori: Donne Under e Over 40; Junior e Elite sport; da Master 1 a Master 8. La classificata generale sarà data dal punteggio ottenuto su due gare; chi prenderà il via a tutte e tre le prove avrà un ‘bonus' di venti punti, oltre alla possibilità di poter scartare la peggiore prestazione ottenuta.

A precedere il "recupero" della terza gara del calendario, domenica 21 agosto, la seconda tappa. Dalle 10, da località Borettaz, il via della Gressan – Pila, 17 km e 1250 metri di dislivello, organizzata dal Gs Aquile e valida quale seconda prova del Campionato valdostano Fci della Montagna Amatori e del trofeo Adret + Avers.

La gara è aperta a tutte le categorie amatoriali dei tesserati alla Federazione, di enti di promozione sportiva e ai non tesserati in certificato medico agonistico e con la sottoscrizione della tessera giornaliera. È obbligatoria la pre-iscrizione per snellire le operazioni di accreditamento in loco. Le premiazioni, a Pila, mezz'ora dopo l'arrivo dell'ultimo concorrente.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it