Coppa del mondo di sci Zermatt- Cervinia a rischio: attesa per la decisione finale

L'ultima parte del tracciato non è innevata. Sopralluogo della Fis in vista delle gare del 29 e 30 ottobre

 

Coppa del Mondo

Attesa e speranza a Breuil Cervinia per l'arrivo del freddo e, possibilmente, della neve. In ballo c'è la Coppa del Mondo di sci nella inedita formulazione Zermatt-Cervinia, un'opportunità faticosamente conquistata dalle due località ai piedi del Cervino che potrebbero però svanire se le condizioni meteo non cambieranno.

Domenica il responsabile Fis della velocità maschile Hannes Trinkl, il direttore di gara Rainer Senoner e il presidente del Comitato organizzatore Franz Julen sono stati sulla "Gran Becca" per un sopralluogo. I lavori di sistemazione del manto nevoso sono a buon punto, ma il problema è la mancanza di neve negli ultimi 300 metri. L'innevamento artificiale può funzionare solo con le giuste temperature e, in questo inizio di autunno, a prevalere è ancora il caldo.

La Fis ha quindi deciso di dare una settimana di tempo in più per il controllo finale sulla neve in vista delle gare di speed opening del 29 e 30 ottobre.

«Non vogliamo lasciare nulla di intentato in modo che la Matterhorn Speed Opening possa iniziare come previsto il 29 e 30 ottobre e crediamo che questi sei giorni in più faranno la differenza per gli organizzatori per poter ospitare gare di successo», spiega Michel Vion, segretario generale FIS.

La data segnata sul calendario è quella di sabato 22 ottobre: per quel giorno l'innevamento dovrà essere assicurato su tutto il tracciato che ospiterà le gare della Coppa del Mondo.

La Fis conferma che «effettuerà un controllo neve finale, sabato 22 ottobre, in merito alle gare Audi FIS World Cup Matterhorn Cervinio Speed Opening». 

Le previsioni meteo per i prossimi giorni sono favorevoli e le temperature dovrebbero scendere abbastanza per assicurare una pista imbiancata.

Il presidente del Comitato organizzatore assicura: «Il nostro team continuerà a lavorare in modo coerente e con grande impegno affinché possa svolgersi la prima discesa transfrontaliera di Coppa del Mondo».

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it