Oggi è il

Reddito di cittadinanza, Bertschy: valorizzare il Patto per il lavoro

  • Pubblicato: Martedì, 12 Marzo 2019 15:49

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

conferenza unificata

AOSTA. Rafforzare i Centri per l'impiego e definire il fabbisogno per ciascuna regione di navigator sono due delle principali richieste avanzate dalle Regioni per gestire le procedure legate all'introduzione del Reddito di cittadinanza.

 

Oggi la Conferenza unificata ha dato il via libera ad un accordo con il governo. Il parere favorevole è comunque «condizionato all’accoglimento degli emendamenti presentati che hanno l'obiettivo di ristabilire l'ambito di competenza delle Regioni», spiega l'assessore regionale Luigi Bertschy facendo il punto della situazione alla luce della riunione di Roma.

La Valle d'Aosta ha proposto anche l'inserimento di un comma al "decretone" attualmente all'esame della Camera che include esplicitamente le Province e Regioni autonome, non citate in quanto tali, nella suddivisione delle risorse per il rafforzamento strutturale dei Centri per l’impiego.

«Ora - riprende l'assessore Bertschy - sarà importante riuscire a declinare questa misura sul territorio valdostano cercando di valorizzare la parte premiante di questa misura di contrasto alla povertà che è quella relativa al Patto per il lavoro. Ci impegneremo per ridare dignità alle persone creando opportunità d'inclusione sociale che solo attraverso il lavoro si possono cercare di raggiungere».

Alcuni aspetti rimangono tuttavia da chiarire. «Superato il passaggio della conversione in legge del decreto con gli emendamenti proposti dalle Regioni, ora auspichiamo un'accelerazione sugli strumenti, anche tecnici, che rendano possibile la gestione da parte dei CPI della nuova misura, per i quali ad oggi non è ancora iniziata alcuna interlocuzione con le Regioni da parte del Ministero».

 

 

 

 

Clara Rossi

 

 



Altre news di attualità

  • Aosta, accusò poliziotti di averlo picchiato: condannato per calunnia
    AOSTA. Un ventinovenne di origine marocchina è stato condannato a tre anni di reclusione per calunnia: aveva sostenuto di essere stato picchiato da alcuni poliziotti durante il suo arresto, avvenuto lo scorso novembre.
  • Scialpinista infortunato recuperato a Valsavarenche
    VALSAVARENCHE. Uno scialpinista infortunato è stato recuperato oggi pomeriggio dal Soccorso Alpino Valdostano al colle Gran Neyron, a Valsavarenche. L'elicottero ha raggiunto i 3.300 metri di quota per soccorrere l'uomo, di nazionalità francese, e riportarlo a valle.
  • Auto si ribalta sulla statale 26, ferita la conducente
    SARRE. Una automobilista è stata portata al pronto soccorso di Aosta in seguito ad un incidente avvenuto nella tarda mattinata di oggi sulla strada statale 26 tra i comuni di Sarre e Saint-Pierre. La donna ha perso il controllo dell'auto in prossimità della rotatoria che conuce alla strada per la val di Cogne e il veicolo si è ribaltato su una fiancata.
  • Fosson: verifiche su collaborazione uffici con la Procura di Aosta
    AOSTA. «Stiamo lavorando nel rispetto massimo della trasparenza e della legalità in un momento di grande difficoltà». Così il presidente della Regione, Antonio Fosson, nel dibattito di questa mattina in Consiglio Valle sulla perquisizione della guardia di finanza compiuta venerdì scorso negli uffici di Palazzo regionale.
  • Collaborazione tra Regione a AIF per avvicinare gli studenti valdostani alla fisica
    AOSTA. Avvicinare gli studenti alla scienza e in particolare stimolare l'interesse per la fisica è l'obiettivo di una collaborazione triennale che coinvolge l'Amministrazione regionale e la sezione della Valle d'Aosta dell'A.I.F. - Associazione per l'Insegnamento della Fisica.
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075