Valle d'Aosta, nelle microcomunità 118 contagi e 12 decessi per Coronavirus

 

Luca MontagnaniAOSTA. Sono 118 gli anziani assistiti nelle microcomunità della Valle d'Aosta risultati positivi al Coronavirus e 12 i decessi confermati ad oggi per l'infezione virale. A questi numeri va aggiunta «una decina» di morti sospette. I dati sono stati forniti dal coordinatore sanitario dell'emergenza, Luca Montagnani, durante il punto stampa di martedì sera.

«Il nostro obiettivo - ha detto Montagnani - è quello di preservare le fasce più deboli e stiamo continuando con questo lavoro che riteniamo molto importante». Sulle micro sono state attivate delle squadre di medici «che si sta dando un gran da fare. Se nell'alta Valle siamo riusciti ad avere casi sporadici o anche nessun caso è grazi al lavoro delle Unités des Communes e di queste squadre che hanno attuato manovre di restrizione e isolamento precoce».

Finora sono stati effettuati 759 tamponi sugli anziani ospiti e 69 sul personale.

Le microcomunità più colpite sono situate tutte nella bassa Valle: Pontey, Valtournenche, Antey-Saint-André, Verrès. Anche a Donnas è stato accertato «qualche caso», ha spiegato Montagnani. Invece le strutture per anziani che al momento non hanno casi Covid sono «circa 25. Le altre sono state bonificate: se c'era un caso singolo è stato o isolato o spostato».

Situazione a parte quella dell'ospizio Père Laurent di Aosta. Qui, secondo i dati dell'Unità di crisi dell'emergenza, ci sono 57 casi positivi di cui 47 attuali e 10 decessi che «probabilmente erano positivi».

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it