Regione, via libera dalla Giunta al rendiconto generale 2019

Pin It

I principali provvedimenti approvati oggi dal governo valdostano

 

Palazzo regionaleAOSTA. La Giunta regionale ha approvato oggi il disegno di legge sul rendiconto generale dell'esercizio finanziario 2019, un provvedimento particolarmente atteso perché legato al terzo intervento legislativo a supporto dell'economia danneggiata dall'emergenza Covid-19. Il ddl dovrà essere esaminato e approvato dal Consiglio Valle.
La Giunta regionale oggi ha anche approvato l’accordo con la Società Rai Com S.p.A. di Roma, per la ritrasmissione sul territorio regionale di canali televisivi esteri, per il periodo dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2022.
L'esecutivo ha poi modificato le relative linee guida per la concessione di agevolazioni a supporto delle imprese nell'ambito del Po Fesr 2014/2020. Preso atto che, a seguito della situazione di emergenza ancora in corso, le imprese e le start up insediate presso le Pépinières d'entreprises di Aosta e Pont-Saint-Martin non possono utilizzare né gli spazi, né i servizi messi loro a disposizione da Structure Vallée d'Aoste s.r.l., è stata aumentata la percentuale di contributo concedibile per il parziale abbattimento del canone di prestazione servizi, dal mese di marzo 2020 al mese di dicembre 2021, dall'attuale 70% al 100%.
La Giunta ha inoltre prorogato dal 29 maggio 2020 al 31 maggio 2021 la scadenza dell'avviso pubblico previsto dalla deliberazione n. 641 del 17 maggio 2019, finalizzato alla concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell'edilizia residenziale.

Su proposta dell'assessore all'ambiente è stata approvata l'esecuzione dell'intervento di manutenzione straordinaria per l'anno 2020 del sistema di accumulo energetico presso la Casermetta Espace Mont-Blanc, immobile di proprietà regionale nel Comune di Courmayeur, da effettuarsi a cura del concessionario, Fondazione Montagna Sicura, in qualità di soggetto attuatore, per un importo complessivo stimato in 30 mila euro.

Su proposta dell'assessore all'istruzione il governo regionale ha approvato il bando di concorso per l'assegnazione delle borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l'istruzione per l'anno scolastico 2019/2020, impegnando la somma di 300 mila euro.

Su proposta dell'assessore alla sanità sono state approvate le modalità di utilizzo degli alpeggi durante l'estate 2020 tenendo conto delle disposizioni contro la diffusione del virus Covid-19.
Ai sensi della legge regionale 11/2017, la Giunta regionale ha approvato anche il finanziamento di un posto aggiuntivo di formazione specialistica e della relativa borsa di studio nella scuola di specializzazione in farmacia ospedaliera dell'Università degli Studi di Torino. Inoltre, è stata approvata l'attivazione di un ulteriore contratto di formazione specialistica aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in ematologia dell'Università degli Studi di Torino.

Infine su proposta dell'assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali la Giunta regionale ha approvato il rendiconto dell'Office régional du tourisme – Ufficio regionale del turismo relativo all'esercizio finanziario 1 gennaio 2019 - 31 dicembre 2019, adottato dal Direttore generale dell'ente.
Il Governo della Regione ha dato il via libera anche ai nuovi criteri per la concessione di contributi relativi all'attività di gestione, di funzionamento e di manutenzione delle opere di miglioramento fondiario dei consorzi di miglioramento fondiario, delle consorterie e dei gestori di opere irrigue, relativamente all'anno 2019, prenotando la spesa di 1 milione 220 mila euro. In ragione dello stato emergenziale generale sono state previste procedure più snelle e la concessione del contributo a favore di ciascun ente richiedente sulla base della media della spesa ammessa determinata nel triennio precedente. 
L'Esecutivo ha approvato una bozza di Accordo tra la Regione autonoma Valle d'Aosta e il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che regola il finanziamento per l'attuazione dell'intervento denominato Parco archeologico e Museo dell'area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans. L'importo complessivo dell'intervento è pari a 3 milioni 800 mila euro a valere sulle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) stanziate dalla Delibera CIPE n. 100 del 22 dicembre 2017 a favore del Piano Stralcio “Cultura e Turismo”.

 

 redazione

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it