Priorità alla scuola, manifestazione di protesta il 25 giugno ad Aosta

Pin It

 

AOSTA. Flc Cgil chiama a raccolta il mondo della scuola questa sera ad Aosta in occasione della manifestazione Priorità alla scuola organizzata in quaranta piazze italiane. Alle 18 in piazza Chanoux sono invitati cittadini, insegnanti, educatori e studenti per testimoniare la volontà di ripartire a settembre per la didattica salvaguardando sia la salute sia il diritto allo studio.

Al governo italiano il sindacato chiede "in primo luogo risorse straordinarie, personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola; assunzione dei docenti precari dalle graduatorie; investimenti strutturali per l’edilizia scolastica; prevenzione sanitaria nelle scuole, senza che si sia costretti alla riduzione del tempo scuola; ad esternalizzazioni (tutto lavoro precario) per completare il tempo scuola; alle ore di 40 min; alla DAD come parte strutturale dell’orario di scuola".

Flc Valle d'Aosta, rivolgendosi alla Regione, lamenta la mancanza di "investimenti e le risorse necessarie per riaprire in sicurezza: la manovra straordinaria in discussione in questi giorni in Consiglio Regionale- spiega - prevede al momento solo un milione e mezzo di euro, una quarantina di docenti in più su un organico di fatto di 2500 insegnanti, meno del 2% (ossia meno di due addetti per ogni Istituzione scolastica). Per riaprire in sicurezza serve invece aumentare sostanzialmente e straordinariamente gli organici (in alcuni casi anche oltre al 30%, con risorse pari a non meno 8/9 milioni di euro). Senza parlare - prosegue Flc Cgil VdA - delle altre risorse necessarie, dagli spazi al personale ATAR, dal sostegno alla possibilità di sostituire dal primo giorno il personale assente nelle scuole dell’infanzia e primaria, come per gli educatori di sostegno. Senza parlare della scelta che si profila all'orizzonte la possibilità di non riaprire le graduatorie delle scuole in Valle d’Aosta, unica realtà in Italia a non farlo".

 

Elena Giovinazzo

 

 

AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it