Più incidenti stradali, ma meno vittime nel 2019 in Valle d'Aosta

Il bilancio della Polizia stradale in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada

 

Incidente stradaleAOSTA. Più incidenti, ma con esiti gravi: può essere riassunto in questi termini l'andamento degli incidenti stradali avvenuti nel corso del 2019 in Valle d'Aosta.

Lo scorso anno, secondo i dati Istat, si è verificato un 17 per cento in più di incidenti stradali rispetto al 2018, ma con un numero inferiore di vittime. Risultano infatti quattro le persone vittime degli scontri contro le dodici del 2018. Neal periodo dal 2010 al 2019, le vittime sono diminuite del 63 per cento. Guardando poi agli incidenti in autostrada tra il Traforo del Monte Bianco e Quincinetto, su cui ha competenza la polizia stradale di Aosta, se ne sono verificati 22 con feriti rispetto ai 18 dell'anno precedente, ma con il 16 per cento in meno di feriti.

In tutta Italia lo scorso anno si sono registrati 172.183 incidenti stradali con lesioni a persone rispetto ai 172.553 del 2018, che hanno provocato 3.173 vittime (3.334 morti nel 2018) e 241.384 feriti (242.919 nel 2018).

Per contribuire a ridurre il numero di feriti, di vittime e di incidenti sono costanti i controlli sul rispetto delle norme del Codice della strada, come il divieto di parlare al cellulare mentre si guida, l'uso delle cinture di sicurezza e il rispetto dei limiti di velocità, tre delle regole meno rispettate dagli automobilisti valdostani. Lo dimostra il fatto che il 50 per cento delle violazioni accertate nel corso del 2020 dalla Polstrada aostana riguardano proprio questi tre comportamenti.

Tutti questi dati sono stati diffusi dalla Polizia stradale in occasione del 15 novembre, la Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada. "In queste occasioni - sottolina la Polizia di Aosta - la memoria va a tutte le vittime di incidenti, compresi gli appartenenti alle Forze di Polizia che sono sulla strada tutti i giorni per compiere il proprio dovere. Da sempre gli Operatori della Polizia Stradale indossano una divisa, tessuta da impegno, sacrificio, abnegazione: i valori fondanti del loro operato che consentono loro di vivere con prossimità e grande sensibilità la missione, spesso eroica e dolorosa che sono chiamati a svolgere. Per assicurare tutto questo, pagano da sempre un prezzo altissimo, ad oggi sono 376 i colleghi della Polizia Stradale che hanno sacrificato la loro vita sulla strada".

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it