Valle d'Aosta, 0,4% di positivi dallo screening nella scuola

Tamponi per studenti delle superiori, docenti e personale scolastico prima del ritorno alla didattica in presenza

 

Classe con banchi distanziatiAOSTA. Il 5 gennaio è terminata la campagna di screening sulla scuola organizzata dalla Regione e dall'Azienda Usl. L'obiettivo era individuare le persone positive al Covid-19 tra studenti delle scuole superiori della Valle d'Aosta, docenti e personale non docente prima della ripresa della didattica in presenza a gennaio.

Alla campagna hanno aderito 3.522 persone e in 3.477 si sono presentati per sottoporsi ai tamponi, secondo quanto riferito dall'assessorato regionale dell'Istruzione. Quattordici i positivi identificati: otto studenti e sei persone tra gli insegnanti di ogni ordine e grado, educatori, operatori di sostegno e personale ausiliario e amministrativo. Si tratta dello 0,4% di positivi.

Lo screening è stato organizzato per ridurre il rischio di un diffondersi del contagio all'interno delle scuole superiori al momento del ritorno in classe per la didattica in presenza. Conoscendo in anticipo i casi di positività è possibile evitare il ritorno in classe dei giovani e del personale contagiato, abbassando di conseguenza le possibilità che questi contagino a loro volta altre persone. Un focolaio di casi in una classe o in una scuola avrebbe conseguenze a catena su tutto il sistema scolastico.

Posticipato il ritorno alla didattica in presenza

Il ritorno alla didattica in presenza per una parte degli studenti doveva avvenire oggi, 7 gennaio. Per effetto dell'ultimo decreto legge la data è posticipata a lunedì 11 gennaio. L'ultima ordinanza sull'emergenza Covid-19 firmata dal presidente della Regione Erik Lavevaz, valida fino al 15 gennaio, conferma questa decisione.

In base al provvedimento regionale da oggi lo svolgimento dell'attività didattica in presenza è possibile solo per gli alunni con disabilità e bisogni educativi speciali. Da lunedì 11 gennaio la presenza in classe sarà possibile per il 50% degli studenti valdostani. Gli altri seguiranno le lezioni utilizzando la didattica digitale integrata.

 

Clara Rossi

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it