.

Iniziati i lavori di restauro del Santuario di Machaby

L'edificio risalente al XVII secolo sarà sottoposto ad un importante intervento di consolidamento che durerà fino all'estate 2022

 

Santuario di Machaby

ARNAD. Dureranno più di un anno i lavori di restauro iniziati questa settimana nel Santuario di Machaby, ad Arnad. 

L'antico edificio religioso sarà sottoposto nei prossimi mesi ad un vasto intervento di consolidamento e risanamento che costerà 855mila euro, finanziato in parte dalla Regione (300mila euro già deliberati), in parte dalla Cei tramite i fondi dell'otto per Santuario di Machabymille, in parte dal Comune di Arnad (30.000 euro da deliberare) e in parte dalla Fondazione Crt. Con quest'ultima la Conferenza Episcopale di Piemonte e Valle d'Aosta ha attivato un bando per il restauro di un santuario di ogni Diocesi nelle due regioni. Per quella di Aosta la scelta è ricaduta proprio sul santuario della Madonna delle Nevi, edificio ricostruito interamente nel XVII secolo nel luogo in cui già sorgeva una cappella.

Per progettare il restauro la Diocesi ha coinvolto la Soprintendenza regionale per i beni culturali. Ora il cantiere è aperto e durerà fino al mese di luglio 2022.

I lavori coinvolgeranno il tetto, il campanile, le pitture interne (quelle delle volte risalgono al 1857) e della facciata, gli intonaci interni ed esterni, le cappelle dei Misteri del Santo Rosario e gli elementi lapidei come le colonne che dividono le tre navate e quelle del porticato, le mensole che sorreggono gli spioventi del tetto e le cornici modanate.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it