.

Accordo di base tra Savt Fp e Regione sui Forestali

Il sindacato ha sospeso lo stato di agitazione dopo i confronti su indennità e personale

 

Corpo forestale

Savt Fp annuncia la sospensione (ma non la revoca) dello stato di agitazione del Corpo forestale della Valle d'Aosta. Il merito è della «procedura di raffreddamento e di conciliazione, espletata a seguito dello stato di agitazione proclamato dal Savt Fp rispetto alla problematica situazione del Corpo».

Sindacato e Regione si sono già incontrati in due occasioni per affrontare le questioni che, secondo il Savt, «rischiavano di compromettere l'esistenza stessa del Corpo». Nel corso dei due momenti di confronto «le criticità che affliggono il personale sono state affrontate e le parti hanno condiviso, con buona soddisfazione dei rappresentanti sindacali, un cronoprogramma che si spera possa portare, in tempi brevi, alla risoluzione dei temi più urgenti».

Per quanto riguarda il personale, l'accordo trovato riguarda la pubblicazione del bando da agente forestale entro metà agosto e l'approvazione della graduatoria ufficiale prima della fine dell'anno e l'adozione entro metà ottobre di un nuovo piano di fabbisogno del personale con un incremento dei posti della Forestale. Regione e Savt hanno inoltre condiviso i passaggi per allineare l'indennità pensionabile e l'indennità di ordine pubblico dei forestali rispetto alle altre forze di polizia. Da un punto di vista più politico, nei prossimi mesi sindacato e Regione lavoreranno ad un provvedimento legislativo.

«Nella speranza che questo punto rappresenti un nuovo inizio - conclude Savt Fp -, vigileremo e daremo ogni contributo utile affinché il CFVdA continui ad esistere e ad operare come sempre ha fatto».

 

 

M.C.

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it