.

Medici no vax, l'Ordine della Valle d'Aosta ratifica gli accertamenti dell'Usl

Misura «cautelare e non disciplinare» per 21 medici

 

All'unanimità gli undici componenti del Consiglio direttivo dell'Ordine mei medici chirurghi e degli odontoiatri della Valle d'Aosta hanno ratificato l'atto di accertamento dell'Usl per i ventuno medici dipendenti che non si sono vaccinati contro il Covid-19 malgrado l'obbligo.

«La misura non è una sanzione disciplinare emanata a conclusione di un procedimento di tipo deontologico, ma è un doveroso provvedimento adottato in applicazione dell'art. 4 del DL 44/2021», spiega l'Ordine presieduto da Roberto Rosset. Il provvedimento ha «finalità cautelare e non disciplinare, avendo l'unico scopo di prevenire la diffusione dell'infezione, di proteggere i pazienti e di impedire nuove misure restrittive a danno dell'economia in un momento in cui il virus continua a circolare, compaiono varianti dello stesso, c'è una ripresa della vita sociale e la protezione delle vaccinazioni eseguite nella prima parte dell'anno inizia a diminuire».

 

 

redazione

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it