.

Edilizia, verso la rimozione dell'obbligo di canna fumaria per gli edifici ad altissima prestazione energetica

Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta approva una mozione per abolire l'obbligo previsto dalla legge regionale 11/1998 per gli edifici "Nzeb"

 

Camino

Stop all'obbligo di canna fumaria per gli edifici che non hanno bisogno di un'impianto di riscaldamento a fiamma grazie all'altissima prestazione energetica. Lo prevede una mozione che il Consiglio regionale della Valle d'Aosta ha approvato oggi all'unanimità e che chiede di intervenire sulla legge regionale 11/1998 in tema di urbanistica e pianificazione territoriale.

Le tecnologie sempre più avanzate per costruire o trasformare gli edifici in strutture a fabbisogno energetico prossimo allo zero sono alla base di questa mozione. Grazie ai materiali e alle tecniche costruttive moderne anche in Valle d'Aosta si stanno costruendo edifici e abitazioni "Nzeb" (Nearly Zero Energy Building) cioè isolati a tal punto da richiedere un minimo fabbisogno energetico. Al momento la legge obbliga comunque anche questi edifici ad avere la canna fumaria per poter essere ritenuti a norma. La mozione approvata oggi, proposta da Lega VdA e accolta dal governo regionale, intende eliminare questa condizione imprescindibile per ottenere i permessi comunali.

L'assessore alle opere pubbliche e territorio Carlo Marzi ha spiegato che è in corso la revisione del Piano territoriale paesistico e quindi della legge regionale 11/1998.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it