.

Chiusura tangenziale di Aosta, convocati Cosp e Comitato operativo per la viabilità

L'amministrazione regionale bacchetta Sav per la chiusura del tratto di A5: 'una tempestiva informazione preventiva avrebbe permesso una migliore valutazione dell'intervento'

 

A5

Riunione d'urgenza del Comitato operativo per la viabilità e del Comitato per l'ordine e la sicurezza in seguito all'inattesa comunicazione della chiusura totale per quattro giorni della cosiddetta tangenziale di Aosta. A convocarla il presidente della Regione per poter valutare «le possibili iniziative per fronteggiare l'impatto del riversamento del traffico autostradale sulla viabilità ordinaria e urbana del capoluogo regionale e dei comuni limitrofi».

Entrambe le carreggiate del tratto di A5 tra i caselli di Aosta Est e Aosta Ovest saranno chiuse al traffico dalle ore 9 del 16 maggio alle ore 18 del 19 maggio per permettere di smontare la struttura che sovrasta l'autostrada all'altezza della telecabina Aosta - Pila. Il traffico autostradale quindi si riverserà sulla strada statale 26 e sulla viabilità locale con un evidente rischio di disagi per la circolazione.

La comunicazione di Sav ha preso alla sprovvista l'amministrazione regionale. La quale, di rimando, ha "bacchettato" la società concessionaria. Il presidente della Regione ha «evidenziato alla Sav spa che una tempestiva e dettagliata informazione preventiva avrebbe permesso una migliore valutazione dell'intervento, una coerente programmazione e un miglior coordinamento, nel rispetto dei bisogni del territorio e del lavoro degli operatori di polizia stradale e di protezione civile così come dei Comuni nonché per contenere le ricadute sui residenti e sulle attività economiche».

Dalla Regione è stata trasmessa a Sav la richiesta di assicurare «il massimo impegno anche per il mantenimento h24, insieme alla società Geie-Tmb, dell'area di regolazione di Pollein, nonché per la gestione delle difficoltà derivanti dalla interruzione della A5 e per una adeguata e capillare informazione sul punto, sia in favore dell'utenza valdostana sia di coloro che sono diretti nella nostra regione o che la attraversano».

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it