.

I principali provvedimenti della Giunta regionale della Valle d'Aosta

Il governo regionale avvia la revisione della normativa regionale in materia di urbanistica e di pianificazione territoriale

 

Palazzo regionale

La Giunta regionale della Valle d'Aosta nel corso della riunione di oggi ha approvato, su proposta dell'assessore all'Agricoltura e Risorse naturali, le linee guida per lo svolgimento dell’attività di imprenditore agricolo professionale in Valle d’Aosta.

Su proposta dell'assessore alle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio, l'esecutivo ha approvato la proposta progettuale “Support EUSALP” per promuovere le politiche sulla connettività e sui servizi di interesse generale nelle aree alpine nell'ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg VI-B Spazio alpino.
La Giunta ha stabilito la partecipazione della Regione all'Avviso Pubblico per la presentazione di proposte di interventi per il potenziamento della Cybersecurity, a valere sul Pnrr Missione 1 – Componente 1 – Investimento 1.5 “Cybersecurity”, per una spesa complessiva stimata di euro 1.350.000.
Sono state anche varate dal governo regionale le linee guida per la determinazione dei corrispettivi per alcuni servizi attinenti all’ingegneria e all'architettura, a seguito delle disposizioni urgenti in materia di appalti pubblici di lavori, introdotte per fronteggiare gli aumenti eccezionali dei prezzi dei materiali da costruzione.
Determinato l'avvio della revisione della normativa regionale in materia di urbanistica e di pianificazione territoriale, attraverso l’istituzione un gruppo tecnico di lavoro incaricato di definire un percorso di predisposizione della proposta di variante al PTP e della valutazione dell’opportunità di una revisione generale della legge regionale 11/1998.

Su proposta dell'assessore all'Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate, il governo regionale ha esaminato la delibera riguardante l'approvazione degli indirizzi strategici della Società italiana Traforo del Gran San Bernardo (S.I.T.R.A.S.B.). L’esame sarà ora illustrato alla Commissione consiliare competente al fine di acquisirne i prescritti pareri previsti dalla normativa.

Infine su proposta dell'assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali è stato definito l'incremento del fabbisogno relativo al servizio di assistenza educativa domiciliare per minori e loro famiglie in relazione, anche, alla progettualità connessa al Piano nazionale di ripresa e resilienza.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it