.

25 Aprile: 70 anni dopo, un ricordo confuso nei giovani di Aosta - VIDEO INTERVISTE

 

Emile Chanoux quasi uno sconosciuto per gli intervistati

Interviste-aoAOSTA. 25 Aprile, Festa della Liberazione dal nazifascismo. Ogni anno questa ricorrenza è celebrata dai media con approfondimenti, dalle televisioni con documentari e film, dalle istituzioni e dalla politica. In tutta Italia, nelle piazze più importanti delle città, si svolgono significative manifestazioni di ricordo.

C'è chi dà per scontato che il 25 aprile sia una data che ogni cittadino Italiano associa alla fatidica Liberazione. Ma gli anni passano e 70 sono tanti. Nelle famiglie difficilmente si raccontano le storie legate a quegli anni e nelle scuole, tranne poche occasioni, raramente si studiano gli avvenimenti del 1945 al di fuori del prefissato percorso di studi.

Abbiamo allora realizzato 14 interviste ad Aosta, specialmente ai giovani, chiedendo cosa si festeggia il 25 aprile. In 9 hanno dato una risposta che aveva un collegamento con la parola "Liberazione", ma pochi tra loro hanno aggiunto "dal nazi-fascismo". Per i più infatti la parola è legata in generale alla fine della guerra. Per quanto riguarda l'anno, una sola persona ha risposto "1945" mentre altri hanno individuato un periodo che va dagli anni '50 agli anni '60.

Meno felice il risultato delle interviste per la figura storica di Emile Chanoux: solo in 4 lo hanno saputo identificare come un personaggio famoso della nostra regione legato per vari aspetti al periodo della seconda guerra mondiale.

Ovviamente queste 14 interviste non hanno la valenza di un sondaggio, però permettono di gettare uno sguardo su quanto determinati valori e determinate figure storiche sono presenti nel bagaglio culturale dei giovani.

In un periodo di grande crisi come questo che stiamo vivendo, il ricordo e la memoria dovrebbero essere utili strumenti per educare le nuove generazioni. Nulla è mai stato facile, ma 70 anni fa i nostri nonni ci hanno dimostrato che nulla è impossibile.


Marco Camilli

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it