Oggi è il

Interrogazione al Senato di Lanièce per esentare dall'Iva il rimpatrio delle salme dei caduti in guerra

  • Pubblicato: Mercoledì, 05 Agosto 2015 12:02
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

 

Sono più di 16 mila i militari italiani morti nei campi di concentramento in Germania

senato2AOSTA. Eliminare l'aggravio delle tasse per i familiari che vogliono riportare in Italia le salme dei soldati caduti in guerra e sepolti all'estero. E' la finalità di una interrogazione presentata dal senatore Albert Lanièce, vice presidente del Gruppo per le autonomie, per esortare il govero ad intervenire.

«La Germania, per la riesumazione per il rimpatrio dei nostri Caduti, applica una tassa cimiteriale particolarmente gravosa ed il costo complessivo per il rimpatrio dei resti mortali di un Militare I.M.I è considerevole e comprensivo dell'Iva al 19%» ha detto Lanièce. «Le famiglie dei nostri militari, che morirono per il loro pensiero, la loro religione e il loro "no" alla richiesta di combattere a fianco dei nazi-fascisti, ora si vedono costrette, beffardamente, a sborsare una cospicua somma di denaro per ottenere le spoglie dei propri cari». L'esenzione dal pagamento dell'Iva sul rimpatrio delle salme sarebbe possibile andando a modificare il Dpr 633/1972.

Come ricordato dal senatore valdostano, alla data dell'armistizio siglato dall'Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale con gli anglo-americani, il numero dei militari italiani deportati e morti nei campi di concentramento nazisti è di circa 16.079. Negli anni '50 il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra del Ministero della Difesa riuscì a rintracciare le spoglie degli italiani sepolti in Germania, facendole traslare nei cimiteri militari italiani d'onore. Nel 1999, grazie alla legge n. 204/1951 fu possibile far rientrare in Italia i loro resti.

 

E.G.

Altre news di attualità

  • La pratica del dialogo aperto per la salute mentale - VIDEO
    AOSTA. Il salone delle manifestazioni di Palazzo regionale ha ospitato lo scorso venerdì la conferenza intitolata "La pratica del dialogo aperto per la salute mentale" che ha visto ospite Giuseppe Tibaldi, uno dei massimi esperti nel settore nonché direttore dei Servizi di salute mentale dell'Area Nord dell'Azienda Usl di Modena.
  • Operai forestali, in scadenza il termine per partecipare alla selezione
    AOSTA. Venerdì prossimo, 28 giugno, scade il termine per presentare le domande di partecipazione alla selezione degli operai comunali stagionali da assumere con contratto idraulico-forestale nei cantieri del dipartimento regionale delle risorse naturali. La scadenza è fissata alle ore 14.
  • Concorso dirigenti scolastici, Tar Valle d'Aosta respinge il ricorso di sei candidati
    AOSTA. Il Tar Valle d'Aosta ha respinto il ricorso contro gli atti della Regione relativi al concorso per dirigenti scolastici indetto a dicembre 2017. I ricorrenti erano sei candidati che hanno partecipato alla selezione senza superare la prova scritta.
  • Assoluzione Longarini, gup: telefonata a Cuomo fu superficialità
    AOSTA. "La telefonata relativa all'interessamento del dr. Longarini nei confronti" dell'imprenditore "Gerardo Cuomo rimaneva nell'ambito di una generica superficialità piuttosto che di volontà di compiere un atto inappropriato". Lo scrive il gup di Milano Guido Salvini nelle motivazioni della sentenza di assoluzione di Pasquale Longarini dalle accuse di induzione indebita, rivelazione di segreto d'ufficio e favoreggiamento.
  • 23 Giugno, la Santa Messa della solennità del Corpus Domini in diretta
    AOSTA. Questa sera Aostaoggi.tv trasmetterà in diretta streaming la Santa Messa per la solennità del Corpus Domini. Le nostre telecamere seguiranno la funzione celebrata nella chiesa santuario di Maria Santissima Immacolata di Aosta a partire dalle ore 18.

 

 
ANNUNCIO DI LAVORO
C.V.A. S.p.A. ha indetto l'avviso di selezione finalizzato all'individuazione di due risorse, in possesso di laurea triennale da inserire all'interno dell'Ufficio Segreteria di Direzione con contratto a tempo indeterminato, tempo pieno. La sede di lavoro è nel comune di Châtillon. È possibile reperire tutte le informazioni necessarie sul sito www.cvaspa.it

 

 
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075