Un'aquila ferita recuperata a Valsavarenche dai guardaparco del Gran Paradiso

L'esemplare ha una profonda ferita al torace causata forse da un'altra aquila 

 

aquila ferita recuperata a Valsavarenche (foto di Michel Mottini)VALSAVARENCHE. Un'aquila reale ferita è stata recuperata dai guardaparco del Gran Paradiso a Valsavarenche. L'esemplare è stato individuato in località Bois de Clin, in una fitta zona boscosa. L'spettore del corpo di sorveglianza Stefano Cerise e il caposervizio della Valsavarenche Stefano Borney hanno raggiunto la zona per recuperare l'animale non senza difficoltà.

L'esemplare adulto ha una profonda ferita al torace forse provocata dall'attacco di un'altra aquila. "È stata trasportata dal veterinario Michel Mottini alla Casa di Cura Veterinaria Mont Emilius, convenzionata con la Regione Autonoma Valle d’Aosta per questo genere di interventi, dove è stata operata il giorno successivo per ricucire la ferita e per svolgere esami di accertamento", spiega l'ente Parco Nazionale Gran Paradiso. "Bisognerà attendere alcuni giorni per avere certezza che possa riprendersi del tutto, e un possibile rilascio in natura non avverrà comunque prima di un mese e mezzo circa".

Tra gli esami a cui l’aquila è stata sottoposta c’è anche quello per verificare se la stessa sia affetta da saturnismo, l'avvelenamento da piombo, una delle principali cause di morte in questa specie.

In questi giorni a Saint-Pierre è stato recuperato un altro rapace in difficoltà: un adesso in cura nel centro di recupero per animali selvatici di Quart.

 

 

E.G.
(foto di Michel Mottini)

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it