Procura: nessuna irregolarità nei soccorsi a Maicol Castelnuovo

 

Il giovane portiere è morto a giugno per un malore durante un torneo di calcio a 5 ad Aosta

AOSTA. Non ci sono irregolarità nei soccorsi prestati a Maicol Castelnuovo, il portiere morto a soli 24 anni per un malore durante un torneo di calcio a 5 in centro ad Aosta. Lo ha stabilito la procura che sul tragico decesso ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Le indagini disposte dal pm Introvigne hanno verificato che tutto è stato eseguito correttamente, sia nelle modalità delle operazioni di soccorso sia sotto il profilo dei tempi. Anche per quanto riguarda l'organizzazione dell'evento e le precauzioni per le emergenze sanitarie non sono emerse irregolarità.

Castelnuovo si è accasciato sul campo da gioco temporaneo allestito piazza Chanoux durante una partita del Trofeo Città di Aosta disputata lo scorso 23 giugno. E' stato soccorso sul posto e successivamente trasportato dall'ambulanza in ospedale dove è deceduto. Nei giorni successivi alla tragedia l'Usl aveva precisato che dal momento della chiamata al 112 all'arrivo dell'ambulanza sono trascorsi 5 minuti e 10 secondi.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it