Stupefacenti in clinica di riabilitazione a Brusson, chiusa l'inchiesta


Le indagini partite da segnalazioni dei parenti degli assistiti

AOSTA. I nomi di tre sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Aosta per un giro di stupefacenti nella clinica "Dahu" di salute mentale a Brusson. Si tratta dell'amministratore della società che gestiva la clinica e dei responsabili della cooperativa che forniva il personale e del Nucleo psichiatria e dipendenze sospettati di concorso in frode nelle forniture pubbliche.

Le indagini, riguardanti il periodo luglio-ottobre 2016, erano iniziate dopo le segnalazioni di alcuni parenti di persone ospiti della struttura sulla possibile presenza di droga.

L'allora responsabile delle infermiere fu sorpresa con metadone e altri farmaci, ed è indagata per peculato e spaccio, ed uno dei giovani in cura risulta inoltre indagato per spaccio di eroina e cocaina.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it