Oggi è il

Macellaio aggredito a Quart, arrestato un 75enne

  • Pubblicato: Venerdì, 11 Gennaio 2019 14:23

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

TribunaleAOSTA. Un settantacinquenne di Quart , Camillo Lale Demoz, è stato arrestato per il tentato omicidio di Olindo Ferré, l'uomo trovato gravemente ferito lo scorso autunno nel suo capannone a Quart.

Il gip ne ha ordinato l'arresto su richiesta del pm Eugenia Menichetti.

A carico di Lale Demoz esiste un «grave quadro indiziario», secondo gli inquirenti. Ora si trova ai domiciliari.

Ferré, 68 anni, era stato trovato privo di sensi lo scorso 1° ottobre in un capannone di frazione Seran con gravi traumi al capo. La mattina di quel giorno aveva detto al figlio di voler andare a Quart per trattare l'acquisto di bestiame per la sua macelleria di Pont Suaz, a Charvensod. Pochi giorni dopo il fatto Lale Demoz era stato sentito in procura insieme ad altre persone. I suoi indumenti e il bastone di una zappa erano stati sequestrati mentre la polizia scientifica sul luogo del reato aveva scoperto alcune tracce ematiche e trovato delle bottiglie di alcolici.

L'ipotesi è che Lale Demoz e Ferré abbiano litigato e che l'impresario abbia colpito il macellaio con «la zappa e relativo manico, come si desume dagli esiti degli accertamenti della polizia scientifica», come scrive il gip. Entrambi pare fossero ubriachi. «All'arrivo della polizia - riporta il gip - il Lale Demoz era visibilmente ubriaco e nella scheda di soccorso relativa al Ferré redatta dal personale del 118 si legge tra l'altro "alito alcolico"».

 

 

Marco Camilli

 



 

Altre news di cronaca

Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075