'ndrangheta Valle d'Aosta, chieste condanne per 90 anni di carcere

Pin It

A Torino oggi l'udienza per i 12 imputati del rito abbreviato


Tribunale di Torino

AOSTA. Si è svolta oggi in Tribunale una nuova udienza del processo in corso a Torino sull'inchiesta Geenna che vede 19 imputati sospettati di far parte o di aver fiancheggiato una associazione 'ndranghetista in Valle d'Aosta.

L'udienza di oggi ha riguardato 12 accusati che hanno scelto il rito abbreviato (in caso di condanna, ci sarà una riduzione di un terzo della pena). I pm Stefano Castellani e Valerio Longi e il procuratore capo Anna Maria Loreto hanno chiesto condanne per 90 anni di carcere complessivi. Le richieste per i singoli più alte sono a 20 anni di carcere.

Tra gli imputati che hanno chiesto il rito abbreviato ci sono Bruno Nirta, considerato dagli inquirenti il capo del 'locale di 'ndrangheta di Aosta, e l'avvocato del foro di Torino Carlo Maria Romeo.

Hanno invece scelto il rito ordinario altri accusati inclusi l'ex consigliere regionale Marco Sorbara, l'ex assessore comunale di Saint-Pierre Monica Carcea e l'ex consigliere comunale di Aosta Nicola Prettico. I tre saranno in aula l'11 marzo.

 

 

 

Marco Camilli

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it