Finanziamenti al Casinò, rinviato a ottobre il processo d'appello sui 140 milioni di euro

Pin It

In primo grado 18 condanne nei confronti di consiglieri ed ex consiglieri regionali

 

Casinò di Saint-VincentAOSTA. È stato rinviato al prossimo 14 ottobre, causa nuovo coronavirus, il processo d'appello in Corte dei Conti che avrebbe dovuto celebrarsi oggi sui 140 milioni di euro di fondi regionali erogati tra il 2012 ed il 2015 favore della Casinò de la Vallée Spa.

In primo grado ad Aosta i giudici contabili avevano condannato 18 politici (tra i quali l'attuale presidente della Regione e assessore Renzo Testolin, la presidente del Consiglio Valle Emily Rini e l'attuale consigliere regionale Pierluigi Marquis) al risarcimento 30 milioni di euro, cioè la metà della ricapitalizzazione da 60 milioni di euro votata dal consiglio regionale. Gli altri 80 milioni di euro contestati invece erano stati esclusi dai giudici.

Davanti alla Terza sezione centrale d'appello la procura regionale potrebbe adesso portare un documento del tribunale di Aosta su un ipotetico danno erariale di 48 milioni di euro riferito allo Strumento finanziario partecipativo votato a luglio 2018 dall'assemblea regionale a favore della casa da gioco di Saint-Vincent.

 

redazione

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it