Coronavirus, vescovo Aosta: funerali ancora in forma privata

Cerimonia in cimitero con massimo 15 persone. Parenti e sacerdote con mascherine

 

vescovo LovignanaAOSTA. I funerali religiosi continueranno ad essere celebrati in forma privata fino a quando non sarà possibile riprendere le celebrazioni liturgiche con i fedeli. Il vescovo di Aosta Lovignana ha infatti prorogato le limitazioni in vigore, adattandole alle nuove disposizioni nazionali, per ridurre il contagio da nuovo coronavirus.

Niente messe esequali in chiesa, dunque: il feretro dovrà essere accolto direttamente in cimitero alla presenza dei soli parenti più stretti, per un massimo di 15 persone che potranno assistere alla celebrazione di una breve Liturgia della Parola.

Parenti e sacerdoti sono tenuti a rispettare la distanza minima di un metro e l'uso di mascherine. Chi ha febbre oltre i 37,5° C e sintomi influenzali è tenuto a non partecipare.

 

redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it