Aosta, due georgiani arrestati in flagranza per furto in abitazione

Sono stati sopresi a forzare il portone di un condominio - Entrambi erano già stati espulsi dalla Prefettura di Roma

 

AOSTA. Processo per direttissima per i due uomini arrestati ieri per furto in abitazione dalle Volanti della Questura di Aosta.

Mikheil Chkahaidze, 32 anni, e Beka Murusidze, 28 anni, entrambi georgiani, sono stati sorpresi da una pattuglia impegnata in un servizio straordinario di prevenzione mentre tentavano di forzare il portone di ingresso di un condominio in via Cesare Battisti, al quartiere Cogne di Aosta. I due hanno tentato di scappare ma sono stati prontamente fermati e arrestati in flagranza di reato.

Gli agenti hanno rinvenuto attrezzi per lo scasso mentre in Questura, durante gli atti di rito, è stato scoperto che i loro documenti erano falsi e che entrambi erano stati colpiti da decreti di espulsione emessi dalla Prefettura di Roma. L'ufficio Immigrazione della Questura sta ora verificando le procedure per l'immediata espulsione nel territorio di provenienza.

"Il dispositivo di controllo del territorio pianificato nelle ultime settimane dalla Questura, al fine di fronteggiare l'emergenza in atto, continuerà anche con il contributo del Reparto Prevenzione Crimine", annuncia la polizia.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it