.

Bancarotta fraudolenta, una condanna per il fallimento di una società di costruzioni

 

Tribunale di AostaAOSTA. A processo per il fallimento di una società di costruzioni, il settantunenne Federico Jacquin è stato condannato dal tribunale di Aosta per bancarotta fraudolenta.

Dovrà anche pagare un risarcimento di oltre 3 milioni di Euro secondo quanto deciso dai giudici Eugenio Gramola, Luca Fadda e Maurizio D'Abrusco.

L'accusa riguarda il fallimento dichiarato nel 2017 dalla Jacquin Costruzioni Srl. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti Jacquin, ex presidente della sezione edile di Confindustria Valle d'Aosta, aveva effettuato movimenti non giustificati tra società collegate, rinunciato ad un credito a favore di un'altra sua società, dissipato alcuni beni e prestato garanzie a una sua partecipata.

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it