.

Palazzo Cogne dovrà essere riconsegnato alla Regione

Estinto dal tribunale di Aosta il contratto tra Regione e CCS Cogne


Palazzo CogneAOSTA. Entro cinque mesi il Palazzo Cogne dovrà essere restituito alla Regione. Così ha sentenziato il giudice civile Simona Modolo del Tribunale di Aosta nel processo di primo grado che contrapponeva l'Amministrazione regionale al Circolo Culturale Sportivo - CCS Cogne.

L'immobile situato in corso Battaglione Aosta, nel capoluogo regionale, è stato per mesi al centro del dibattito politico e di una querelle tra l'ente pubblico, che intende sottoporre l'edificio a lavori di sistemazione e consolidamento, e il circolo che lo occupava sulla base di un contratto di comodato d'uso.

Negli anni scorsi la Regione chiese al CCS Cogne di liberare i locali occupati nell'immobile, ma il circolo si rifiutò. Adesso arriva la sentenza che ha dichiarato estinto il contratto di comodato d'uso risalente al 2004 e imposto la consegna dell'immobile entro il 15 settembre.

Il circolo dovrebbe essere ricollocato in un'altra sede in accordo con la società Structure VdA.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it