.

Ipotesi overdose per la morte della donna seppellita sulla riva della Dora Baltea

Attesa per gli esiti dell'esame tossicologico sul corpo di Jessica Lesto, 32 anni

 

Jessica LestoJessica Lesto in una immagine della trasmissione "Chi l'ha visto?" del 2017


Si fa sempre più concreta l'ipotesi di una overdose per spiegare la morte di Jessica Lesto, la trentaduenne trovata senza vita ad Aosta in una fossa sul greto della Dora Baltea, vicino a un accampamento improvvisato.

L'autopsia effettuata dal medico legale ha confermato l'assenza di evidenti segni di violenza o traumi sul corpo della donna che sarebbe deceduta tra le due e le tre settimane fa. Mancano ancora i risultati degli esami tossicologici per confermare o meno l'assunzione di una dose letale di droga come causa del decesso.

Le indagini della Squadra mobile intanto proseguono per ricostruire il passato della vittima e far luce sulle sue ultime ore di vita, sulle persone incontrate e sugli spostamenti fatti. Gli investigatori stanno cercando il marito Dia Matabara, 37 anni, originario del Senegal. L'uomo è tuttavia sparito e potrebbe essersi spostato all'estero.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it