Operaio morto in cantiere a Ollomont, indagato l'impresario

La procura di Aosta ha chiuso l'indagine per omicidio colposo sulla morte di Costantin Cobanel

 

Tribunale di Aosta

La procura di Aosta ha chiuso l'indagine sulla morte di un operaio in un cantiere edile lo scorso 3 maggio a Ollomont. Costantin Cobanel, 38 anni, stava lavorando nel garage di una abitazione, la casa di villeggiatura dell'ex ministra Marta Cartabia, quando è stato colpito da una putrella in metallo che lo ha ferito fatalmente alla testa e al torace.

Per l'incidente mortale risulta indagato Massimo Facchini, il titolare della ditta di Gignod che stava seguendo i lavori. Secondo l'esito dell'indagine per omicidio colposo, affidata al pm Francesco Pizzato, l'operazione di sollevamento e movimentazione della trave metallica non era stata compiuta in sicurezza e questo ha provocato l'incidente mortale.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it