Aereo Germanwings si schianta nel sud della Francia: "nessun superstite"

Sarebbero 150 i morti - I resti del velivolo avvistati sulla Tete de l'Estrop

elicottero-fraTragedia in Francia. Un Airbus A320 della compagnia tedesca Germanwings, una filiale della Lufthansa, è precipitato nella regione montuosa di Barcelonnette, nel sud della Francia. Secondo quanto annunciato dal presidente François Hollande in diretta televisiva non ci sarebbero sopravvissuti: "La condizione in cui si è prodotto l'incidente fa pensare che non ci siano superstiti" ha riferito.

La Farnesina fa sapere che l'Unità di crisi si è "immediatamente attivata con la rete diplomatica e consolare per verificare l'eventuale coinvolgimento di connazionali" nell'incidente. L'aereo stava effettuando un volo da Dusseldorf a Barcellona, con a bordo 142 passeggeri e otto membri dell'equipaggio, quando è "scomparso dai radar verso le 11.20". Secondo quanto riferito dal segretario di Stato ai Trasporti, Alain Vidalies, una richiesta di aiuto è stata lanciata alle 10.47 "poco prima" dello schianto. Il funzionario ha inoltre spiegato il segnale di allarme rivela che l'aereo viaggiava a un'altitudine di cinque mila piedi, una situazione definita "anormale". Al momento dello schianto, le condizioni meteo erano "molto tranquille" riferisce l'agenzia "La Chaine Météo", aggiungendo però che il volo aveva dovuto in precedenza attraversare, all'altezza del Mediterraneo una zona di tempo "instabile".

Già avvistati i resti dell'apparecchio, che si sarebbe schiantato sulla Tete de l'Estrop, la vetta più alta (2.961 metri) del massiccio della "Trois-Echeves" nelle alpi della Provenza. Il ministro dell'Interno francese, Manuel Valls, è in viaggio verso il luogo della sciagura. Il presidente Hollande ha detto che presto si metterà in contatto con la Cancelliera tedesca Angela Merkel e con il re di Spagna Felipe VI per trasmettere loro il "dolore" della tragedia. Lo stesso monarca ha riferito che è stata "sospesa" la visita di Stato che si sarebbe dovuta celebrare oggi. Si tratta del primo incidente aereo registrato in Francia negli ultimi 15 anni. Nel luglio del 2000, nella cittadina di Gonesse, un Concorde si schiantò in fase di decollo contro un hotel. In quella circostanza morirono 113 persone. Il velivolo, a quanto si apprende da fonti della compagnia rilanciate dai media francesi, aveva 24 anni.

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it