Incidente mortale di rafting nella Dora Baltea, due assolti ad Aosta

 

Per la morte del 47enne Paolo Repetto

AOSTA. Sono stati entrambi assolti gli imputati per la morte di Paolo Repetto, assistente capo della polizia stradale di Ovada di 47 anni deceduto due estati fa nella Dora Baltea durante una discesa in rafting.

Alejandro Sopranzi, 44 anni, presidente dell'asd Adventure Center e Pablo Garcia, 38 anni, alla guida del gommone della vittima, erano comparsi davanti al gup Maurizio D'Abrusco di Aosta con l'accusa di omicidio colposo.

L'incidente risale al 7 agosto 2013. Repetto e gli altri occupanti del gommone furono sbalzati nella Dora. Tutti si misero in salvo o furono recuperati in poco tempo tranne Repetto che, una volta estratto dall'acqua, fu sottoposto dal 118 a vari tentativi di rianimazione che però risultarono inutili.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it