Furti in Valle d'Aosta, i carabinieri di Nus denunciano cinque persone

 

Tre per aver derubato un negozio di Quart e due per ricettazione di campanacci rubati in stalle di Nus

Carabinieri-centrox300AOSTA. E' di cinque persone denunciate, tra le quali due ragazze, il bilancio di due operazioni compiute dai Carabinieri di Nus a seguito di furti avvenuti a Quart e Nus. Tutti i sospetti responsabili, rumeni di etnia nomade e albanesi, sono già noti alle forze dell'ordine per vari precedenti.

Le due giovani sono state denunciate insieme ad un 25enne, T.S., per un furto di denaro subito nei giorni scorsi da un'attività commerciale di Quart. Il gruppo è stato rintracciato grazie alla tempestività della denuncia del commerciante che ha subito chiamato il 112 descrivendo sia gli autori del furto sia l'auto da loro utilizzata, localizzata poco dopo. I tre sono stati riconosciuti dal negoziante derubato. "Questo risultato investigativo - sottolineano i militari dell'Arma - è l'ulteriore conferma che la rapidità e precisione delle segnalazioni dei reati, frutto di sinergie tra cittadini e Forze dell’Ordine, consente di ottenere risultati operativi immediati e certi".

Nella seconda attività sono stati denunciati L.L. di 37 anni e B.Z. di 29, entrambi albanesi residenti a Châtillon, per concorso in ricettazione. I due sono stati trovati in possesso, a seguito di perquisizione della loro autovettura e successivamente del loro domicilio, di nove campanacci marca Chamonin del valore superiore ai 6.000 euro che erano stati rubati lo scorso 13 ottobre in due stalle di Nus, a Saint Barthelemy e Saquignod. La refurtiva, spiegano i carabinieri, è stata riconosciuta dagli allevatori e restituita. Sono ora in corso altre indagini volte ad chiarire la provenienza del materiale in rame rinvenuto nel domicilio dei malfattori.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it