Al Traforo del Monte Bianco con documenti falsi, arrestato ivoriano

 

L'uomo è incappato negli speciali controlli alla frontiera contro il terrorismo. Denunciata anche una rumena

sangare-mamadouAOSTA. Un cittadino ivoriano di 30 anni, Mamadou Sangare, passeggero su un pullman in ingresso in Italia dal Traforo del Monte Bianco, è stato arrestato dalla polizia per possesso di documenti contraffatti.

L'uomo è incappato negli speciali controlli attivati alla frontiera per l'allerta terrorismo e agli agenti ha esibito un permesso di soggiorno, rilasciato quale familiare di cittadino dell'Unione Europea e con nominativo corrispondente a persona reale e negativa alla banca dati, che indicava una data di nascita diversa rispetto al passaporto. Un successivo controllo più approfondito ha permesso di scoprire che il documento in realtà era stato completamente contraffatto.

Sempre ieri mattina al Bianco gli agenti hanno anche respinto una donna di 43 anni rumena, C.B., con precedenti per furto, truffa e falsificazione di certificati, che intendeva rientrare in Italia nonostante il divieto valido per 10 anni che le era stato imposto con l'espulsione nel 2014. La donna è stata anche denunciata.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it