Non pagò il conto dell'albergo, assolto 42enne torinese

Era imputato per truffa. Per il giudice "il fatto non costituisce reato"

AOSTA. Un torinese di 42 anni, Maurizio Perrone, imputato per truffa, è stato assolto dal giudice di Aosta "perché il fatto non costituisce reato". L'uomo era finito a processo con l'accusa di non aver saldato il conto di 526 euro per cinque pernottamenti, nel giugno 2013, in un albergo del capoluogo valdostano situato in via Voison dove si era presentato come responsabile del personale di una ditta.

Secondo il legale difensore, Riccardo Magarelli, il suo assistito «non occultò il nome, non c'è truffa».

Il pm aveva chiesto la condanna a sei mesi.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it