Bambino milanese morto a La Thuile, sentenza attesa il 29 gennaio

 

Imputati per omicidio colposo tre maestri di sci

AOSTA. E' prevista per il 29 gennaio la sentenza del processo con rito abbreviato per la morte di Lorenzi Bacci, il bambino di 7 anni di Milano deceduto a La Thuile cadendo in un dirupo dieci mesi fa.

Il pubblico ministero Luca Ceccanti nell'udienza dei giorni scorsi ha chiesto la condanna di tre maestri di sci e, in particolare, sedici mesi per la venticinquenne Chantal Ferraris e quattordici mesi per Gabrizio Grange e Pieryck Boche, rispettivamente di ventiquattro e trenta anni. Tutti sono imputati per concorso in omicidio colposo.

La tragedia è avvenuta il 28 marzo 2015. Il bambino cadde nel burrone poco lontano dalle piste da sci e il suo corpo fu ritrovato su un paravalanghe sotto i piloni della funivia.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it