REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Strage a Nizza: camion sulla folla durante i festeggiamenti. 84 morti

 

L'orrore durante i festeggiamenti per il 14 luglio. Stato di emergenza in Francia prolungato di tre mesi

AOSTA. Ottantaquattro morti e un centinaio di feriti, diciotto dei quali in condizioni disperate. E' il bilancio dell'ultimo, tragico, attentato avvenuto in Francia, un Paese che torna a vivere sotto l'incubo del terrorismo.

Il teatro della tragedia è Nizza. Ieri sera intorno alle 22.30 un camion guidato da un uomo è piombato sulla folla che assisteva allo spettacolo pirotecnico durante i festeggiamenti del 14 luglio lungo la Promenade des Anglais, il lungomare della città francese, investendo i pedoni. Il mezzo ha sfondato i cordoni di sicurezza allestiti per garantire la sicurezza dei festeggiamenti e, procedendo a zig-zag per falciare quante più persone possibile, si è lasciato alle spalle una scia di morti e feriti lunga due chilometri.

La prefettura delle Alpi Marittine ha subito indicato che si trattava di un atto terroristico. Gli abitanti di Nizza sono stati invitati a chiudersi in casa mentre chi era a fuori a festeggiare è stato chiuso nei locali del lungomare.

Proprio a Nizza pare vivesse l'attentatore, un trentunenne tunisino o di origine tunisina (gli accertamenti sono in corso). L'uomo è morto e ora le autorità hanno iniziato la caccia ai complici mentre non c'è stata ancora alcuna rivendicazione del massacro.

Dopo quest'ultimo orrore, lo stato di emergenza in Francia è stato prolungato di tre mesi.

 

Clara Rossi

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it