2 chili e mezzo di marijuana sequestrati dalla Guardia di finanza di Aosta

 

La droga trovata durante una perquisizione domiciliare. Arrestato l'inquilino, denunciato un suo amico

droga-sequestro23set16x550

AOSTA. Maxi sequestro di droga da parte della Guardia di finanza di Aosta. Più di due chili e mezzo di hashish sono stati scoperti lo scorso fine settimana in un appartamento situato nei dintorni del capoluogo regionale nel corso di una operazione contro lo spaccio. L'inquilino, Andrea Giovinazzo di 25 anni, con precedenti penali per spaccio e consumo di stupefacenti, è stato arrestato.

I finanzieri hanno avviato le indagini insospettiti dal continuo via vai di persone dall'alloggo in questione. I primi 50 grammi di marijuana sono stati trovati durante la perquisizione personale dell'inquilino. I controlli sono poi continuati nell'abitazione dove, all'interno di un borsone nascosto in un armadio nella camera da letto, sono spuntate altre 10 buste di droga "sottovuoto" per tentare di sfuggire al fiuto dei cani antidroga. L'uomo è stato quindi arrestato e portato in carcere a Brissogne ed il fermo è già stato convalidato.

La perquisizione è stata estesa inoltre anche all'auto del valdostano che lo accompagnava, Francesco Macrì di 25 anni, già noto ai Finanzieri, all'interno della quale sono stati rinvenuti due orologi, un Rolex ed un Cartier, verosimilmente contraffatti. Grazie ad un'ulteriore perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti altri quattro Rolex, anche questi probabilmente falsi, dei quali il valdostano non ha saputo spiegare la provenienza. Macrì è stato di conseguenza denunciato a piede libero per gli orologi. I finanzieri lo hanno poi segnalato all'autorità prefettizia perché in possesso di circa 1 grammo di marijuana e hanno proceduto al sequestro della sua auto perché sorpreso alla guida con la patente già ritirata per problemi legati sempre agli stupefacenti.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it