Cassonetti incendiati ad Aosta, reato prescritto ma l'imputato è deceduto

 

La sentenza dei giudici dell'Appello a 9 anni dai fatti e 2 anni dopo la morte dell'accusato

AOSTA. E' intervenuta la prescrizione nel processo per gli incendi di numerosi cassonetti dei rifiuti appiccati nella primavera del 2007 ad Aosta. Imputato era Carmelo Tomis, commerciante in pensione che all'epoca dei fatti aveva 56 anni e che è deceduto nel marzo 2014.

Tomis era stato arrestato in flagranza di reato dalla Digos mentre tentava di dare fuoco ad un bidone della raccolta differenziata nel capoluogo. In primo grado era stato dichiarato parzialmente incapace di intendere e di volere e condannato a tre mesi di reclusione nell'aprile del 2010. Alla condanna è seguito il ricorso in Appello che è arrivato fino ai giorni nostri. E' infatti di settembre la sentenza dei giudici di secondo grado che la prescrizione è intervenuta "quanto meno" dal 14 novembre 2014.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it