Estorsione a impresario edile, due arresti a Saint-Vincent

 

I carabinieri sono intervenuti con le manette subito dopo l'ultimo scambio di denaro

SAINT-VINCENT. Avrebbero incassato nell'arco di pochi giorni migliaia di euro da un uomo residente a Saint-Vincent minacciandolo per farsi consegnare il denaro. Per la vittima, un impresario edile della cittadina termale, l'incubo è finito lunedì mattina quando si è presentato ad un appuntamento per consegnare 700 euro e ha permesso ai Carabinieri, appostati poco lontano, di arrestare i due estorsori in flagranza di reato.

In manette sono finiti due italiani cinquantenni, uno muratore e l'altro disoccupato, portati in carcere a Brissogne in attesa della convalida dell'arresto.

Secondo gli accertamenti finora compiuti, quello dello scorso lunedì mattina era soltanto l'ultimo di una serie di pagamenti fatti dall'impresario per evitare ritorsioni. Le somme pretese in un primo momento erano anche più alte rispetto ai 700 euro.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it